Usa, richiami in vista per BMW e Mazda?

L’ente americano NHTSA, National Highway Traffic Safety Administration, emetterà due richiami ufficiali per le aziende BMW e Mazda. I due modelli delle auto, rispettivamente la BMW Z4 e la Mazda 3 infatti sono stati controllati ed è stata riscontrata una anomalia nello sterzo. Si tratta di due indagini separate, seppur il problema sia lo stesso. L’ente americano per la sicurezza sulle strade, l’NHTSA ha ricevuto qualcosa come 140 reclami in pochi giorni, per problemi al comando dello sterzo relativa a queste due vetture. Dunque si è subito aperta una inchiesta per ogni modello per valutare le decisioni da prendere. E’ chiaro che se si tratta di errore, le due aziende dovranno immediatamente risolvere questo problema, l’NHTSA è un ente molto serio e rigido al riguardo. Al momento pare che le vetture con questo problema siano così divise:
– BMW Z4
commercializzate tra il 2005 e il 2007, 48.764 auto;
– Mazda costruite fra il 2007 e il 2009, 293.787 vetture.
Sia la BMW che la Mazda sono a disposizione dell’NHTSA per poter subito richiamare le vetture, per effettuare alcuni controlli approfonditi, sopratutto per capire la natura della disfunzione. Secondo alcune indiscrezioni che arrivano dagli Usa, il problema allo sterzo avviene solo a determinate condizioni: infatti se la vettura supera i 70 km/h di velocità e all’esterno c’è una temperatura che supera i 24 gradi, lo sterzo inizia ad avere problemi. Un fatto molto strano che i tecnici dovranno ben approfondire. Se per la Mazda non è il primo richiamo, il marchio BMW subirà una cattiva pubblicità che potrebbe intaccare la sua nomea di “marchio automobilistico più importante”.

Pietro Gugliotta