Usa, richiamate 51.000 Nissan Cube

L’ente federale americano, che si occupa della sicurezza stradale, l’NHTSA ha comunicato alla Nissan che dovrà richiamare una vettura: si tratta della Nissan Cube. Oltre al richiamo, l’ente statunitense si è affrettato a far togliere dal mercato questa vettura, per evitare che possano essere acquistate vetture difettose. Ma qual’è stavolta la disfunzione? Secondo l’ente americano, la Nissan Cube, qualora venga tamponata ad una velocità che potremmo valutare intorno agli 80km/h, inizia a perdere del carburante. Dunque una perdita di benzina che avviene solo in un caso non troppo raro come quello di un incidente, ma è chiaro che è giusto e legittimo da parte dell’NHTSA decidere di richiamare la vettura e di non permettere la vendita di altre finchè non è chiaro come riparare questa situazione. Secondo le prime stime, le vetture vendute esclusivamente sul mercato americano, pronte per il richiamo sarebbero circa 51.000: un numero molto alto che conta gli esemplari venduti sia nel 2009 che nell’anno in corso, il 2010. Al momento non conosciamo le reazioni della Nissan, ciò che sembra evidente è che questa campagna di richiami colpisce solo gli Stati Uniti, non sembrano invece esserci notizie sul mercato europeo ed in particolare sull’Italia. La Nissan sostituirà il tubo da dove passa il carburante gratuitamente a tutti i clienti Nissan Cube, a partire da fine agosto: questa l’unica notizia filtrata dagli ambienti Nissan.

Pietro Gugliotta