Toyota, nuova campagna di richiamo per 2.77 milioni di veicoli

La casa automobilistica giapponese Toyota è costretta a richiamare un gran numero di veicoli: la notizia è stata data dalla stessa azienda giapponese. La nuova campagna di richiamo coinvolgerà 2.77 milioni di veicoli, sparsi per il mondo: la maggior parte, saranno richiamati in Giappone, dove 1.5 milioni di veicoli verranno richiamati. La restante parte è divisa fra America, Europa, Cina, Australia, Medio Oriente ed Africa: nel Vecchio Continente, sono circa 500.000 le vetture Toyota che andranno controllate. Toyota ha riscontrato ben due differenti problemi: il primo riguarda la pompa elettrica dell’acqua, ma riguarda solo le vetture ibride. Il secondo riguarda alcuni modelli piuttosto vecchi: in questo tipo di vetture, ci sarebbe un problema al piantone dello sterzo, causando problemi nella risposta e rumori inusuali. Il Ministero dei Trasporti del Giappone ha comunque confermato che questi due difetti non hanno messo in pericolo i guidatori delle auto Toyota: non si riscontrano infatti incidenti imputabili a questi problemi tecnici. Toyota fa sapere che in rarissimi casi, è possibile riscontrare entrambi i problemi. I clienti delle vetture coinvolte saranno richiamati in queste ore, in modo da poter effettuare l’aggiornamento dei componenti che mostrano questi difetti. In Europa sono poco meno di 500.000 le vetture Toyota coinvolte in questa campagna di richiamo, relativa alle vetture Toyota Prius, Toyota Corolla e Toyota Avensis: il richiamo coinvolge altri modelli, meno conosciuti e dunque meno commercializzati in Europa. E’ la seconda grande campagna di richiamo per Toyota in pochi mesi: ad ottobre, erano stati richiamati 7.43 veicoli della marca giapponese.