SuperBollo: 20 euro in più per le vetture con potenza superiore a 185 kW

Torniamo a parlare di manovra economica: nonostante non sembra un argomento attinente con l’ambito motoristico, ci troviamo davanti una manovra correttiva che penalizza gli automobilisti italiani. Infatti ieri vi abbiamo parlato del nuovo rincaro del prezzo dei carburanti, con la nuova accisa inserita dal Governo Monti, oggi vi parliamo del secondo provvedimento che colpisce i possessori di auto in Italia. Si parla del famoso SuperBollo: a partire dal 1° gennaio 2012, ci sarà una addizionale erariale di 20 euro sul bollo auto per ogni kW di potenza superiore ai 185 kW. Il precendente provvedimento preso su tale argomento, vedeva un ricarico erariale sulle vetture con una potenza superiore a 170 kW, ma la versione definitiva ed ufficiale del provvedimento annuncia il cambiamento di potenza. Dal primo gennaio dunque tutti i veicoli con una potenza superiore 185 kW, ossia corrispondenti a 252 cavalli, dovranno pagare 20 euro per ogni kW che sorpassa la soglia dei 185 kW. Nel 2011 era stato approvato un simile provvedimento, che valeva per una categoria di vetture che superava i 225 kW. Adesso chi possiede una vettura superiore a quella potenza, si ritroverà di fatto a pagare due volte il SuperBollo. Decisa anche la sanzione: chi non pagherà questa tassa, subirà una sanzione del 30% dell’importo da pagare.

Pietro Gugliotta