Russia, bloccate a Vladivostok 20 auto giapponesi radioattive

I rischi di contaminazione per il disastro che ha coinvolto le centrali nucleari in Giappone sembrava essere molto basso, però dobbiamo ravvisare uno spiacevole inconveniente. Infatti le agenzie di stampa hanno riportato nello scorso fine settimana, che in Russia sono arrivate alcune autovetture – via nave dal Giappone – con un tasso di radioattività molto alto. Infatti sono sbarcate nel porto di Vladivostok, in Russia Orientale, ben 20 autovetture usate: è stato subito effettuato un controllo sulle auto, controllo molto accurato dato che la loro provenienza era il Giappone. Al termine del controllo è risultato che qeste venti vetture superavano il livello di radioattività di una vettura almeno di 1.5 o 2 volte rispetto al livello di radioattività normale. Sicuramente limite preoccupante che ha fatto scegliere la strada del blocco a queste vetture, che dunque sono rimaste bloccate nel porto russo. L’agenzia di stampa russa che ha dato la notizia non ha comunque specificato nè i modelli nè le marche delle vetture, in ogni caso queste auto sono state spostate in una zona sicura del porto russo. Data la situazione molto difficile dell’impianto nucleare di Fukushima, dal porto russo di Vladivostok, hanno fatto sapere che le vetture o qualsiasi carico che non rispetterà i valori normali di sicurezza, verrà rispedito in Giappone.

Pietro Gugliotta