Roma, Alemanno contro le mini-car

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha presentato nei giorni scorsi il progetto “Investi nella sicurezza“, azione promossa dal Campidoglio per incrementare la cultura della sicurezza stradale legata alle minicar, problema che riguarda tutta l’Italia ma che in particolare a Roma ha portato numerosi incidenti. “Bisogna dare una svolta per garantire la sicurezza degli adolescenti che guidano le minicar. Mi auguro che al più presto – spiega il sindaco della Capitale – ci sia una modifica del codice della strada, anche se questo tipo di modifiche devono essere realizzate senza bisogno di leggi. Occorre dunque una delegificazione. Occorrono interventi più tempestivi per evitare che ci siano mesi o anni di attese, il vuoto legislativo come avviene per le minicar. C’è una maggiore necessità oggi di controllare il territorio – prosegue Alemanno –  in attesa che le leggi ci aiutino. Noi possiamo fare la prima linea per fronteggiare il problema in termini rapidi, diretti consapevoli del rischio che corrono tutti i ragazzi. Dobbiamo però avere gli aiuti da parte dello Stato. Lancio un appello a tutte le famiglie perchè controllino maggiormente i propri ragazzi. C’è una tendenza fortissima a sfruttare queste auto e a trasformarli in veicoli pericolosissimi”. Il sindaco conclude il suo intervento lanciando una interessante proposta: “Io penso che vada valutato, nel codice della strada, la possibilità di abbassare a 16 anni il possesso della patenteconclude il sindaco di Roma – ma solo per mini auto e veicoli di bassa cilindrata che sicuramente hanno una struttura più solida e sicura delle minicar”.

Pietro Gugliotta