Ritardi per la prova a Milano e Brescia della Renault Elettrica

Brescia e Milano aspettano: sarebbero dovute arrivare in questi giorni ben sessanta vetture, divise fra le due città, dalla Renault. Si tratta di 20 berline Fluence Z.E. e di 40 furgoni Kangoo Express Z.E, cosa hanno di tanto speciale? Sono le prime auto elettriche targate Renault. Le due città lombarde sono state scelte come punto di partenza per la sperimentazione delle auto alimentate a batteria elettrica. La Renault, promotrice del progetto insieme alla A2A, azienda lombarda che si occupa di energia, però non ha ancora fornito le vetture alle due città, dunque tutto resta bloccato. Dall’azienda francese fanno sapere che si tratta solo di un ritardo tecnico, dovuto alle batterie, ma che entro ottobre sarà tutto pronto per l’inizio della sperimentazione. Dalla A2A non hanno appreso positivamente la notizia, dato che il loro compito era stato svolto: quasi 300 colonnine per la ricarica delle auto erano già state installate, 200 a Milano e 70 a Brescia. Sono colonnine standard, che permettono un “pieno” in un lasso di tempo un po elevato: si parla di ben 6-8 ore. Infatti le colonnine installate sono state poste in luoghi pubblici, ma quelle ancora da installare, verranno poste nelle vicinanze delle abitazioni di chi noleggerà queste vetture, in modo da permettere una carica più comoda. Per il futuro si parla di colonninie di ricarica rapida, che al massimo in mezz’ora saranno in grado di fare un pieno di energia per la vettura elettrica.

Pietro Gugliotta