Retrofront della Provincia di Milano: l’ordinanza anti-neve è valida?

Arriva il primo freddo ed inevitabile in alcune zone del Nord Italia arriva la prima neve. Anche Milano si è svegliata imbiancata, facendo tornare in mente l’ordinanza del mese scorso, che obbligava gli automobilisti della provincia di Milano, a dotarsi di catene a bordo o di ruote invernali (da neve). Un enorme caos ha accompagnato questo provvedimento: prima l’approvazione, poi l’arrivo delle numerose critiche da parte dei cittadini lombardi, e la conseguente sospensione. E adesso? Adesso regna la confusione: nessun annuncio ufficialmente è stato reso pubblico. Pare che al momento il provvedimento sia sospeso, giusto il tempo di inserire i cartelli lungo le strade provinciali milanesi, forse. Non c’è la certezza infatti, molti sostengono che nonostante sia sospeso, il provvedimento resta attivo e dunque chi verrà trovato sprovvisto di pneumatici invernali o senza catene a bordo, rischierà una multa di 78 euro. Perchè questa grande confusione? Lo scarso impegno mediatico della Provincia di Milano ha fatto si che i cittadini siano più confusi del dovuto: basterebbe un comunicato stampa, diramato attraverso gli organi di informazione principali (sia locali che nazionali). Dunque cosa dovrebbe fare uno cittadino milanese che viaggia abitualmente sulle strade provinciali? Il consiglio è quello di viaggiare sempre con le catene a bordo, per evitare qualsiasi tipo di sanzione. Ma è chiaro che il caos provocato dalla Provincia di Milano, confonde sempre di piu i cittadini.

Pietro Gugliotta