RC Auto, le polizze aumentano del 98% in dieci anni

La Commissione Industria del Senato ha ascoltato ieri il presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà. L’oggetto dell’audizione era il rincaro delle polizze assicurative Rc auto. Uno studio molto approfondito ha evidenziato come il prezzo di queste polizze sia lievitato in maniera spropositata. Si calcola che fra il 2009 ed il 2010, l’Rc auto sia cresciuta del +25%: una cifra molto alta. In effetti in molti avevano sentenziato che gli aumenti erano sensibili, ma nessuno si aspettava un dato così alto. Dato che si impenna se prendiamo in considerazione il decennio 2011-2011: infatti dal 2001 al 2011, il prezzo delle polizze assicurative Rc auto è aumentato del 98%. “E’ vero che i sinistri sono aumentati del 27% tra il 2008 e il 2010, ma qualche cosa non quadra” spiega Catricalà. Incrementi dunque ingiustificati, come tengono a sottolineare i responsabili delle associazioni consumatori come Adusbef e Federconsumatori: infatti l’incidentalità tra il 2001 e oggi è addirittura diminuita del 22%. “Ora ci aspettiamo interventi immediati per incrementare la trasparenza e soprattutto la competitività in nel settore assicurativo della responsabilità civile, che è ancora estremamente limitata” spiegano Adusbef e Federconsumatori, che vogliono proporre una nuova strada da percorrere, una ricetta che potrebbe migliorare la situazione. “Potenziare il ruolo degli agenti plurimandatari e modificare il meccanismo del bonus malus”, questo il metodo che potrebbe permettere l’abbassamento delle polizze assicurative Rc auto.

Pietro Gugliotta