Opel, la garanzia non è a vita!

Una ottima strategia di marketing, per tutte quelle aziende che vendono beni di consumo come possono essere le auto, è senza dubbio l’aumentare la garanzia del prodotto. Infatti avere la possibilità di sostituire pezzi o cambiare interamente un prodotto, nell’arco di alcuni anni, è molto importante, anche e sopratutto durante la scelta d’acquisto di un prodotto. La Opel nei giorni scorsi, aveva messo in circolazione una pubblicità molto interessante: infatti sia in Inghilterra, dove la Opel viene venduta col marchio Vauxhall, che in Germania, la garanzia non aveva limiti temporali. Dunque all’apparenza sembrava una “garanzia a vita” come si ascoltava nello spot. Non essendoci limiti di tempo, la casa tedesca ha “giocato” con i termini “garanzia a vita”. Troppo bello per essere vero! Infatti il garante della pubblicità tedesco, ha imposto alla Opel di ritirare questa campagna pubblicitaria perchè risulta ingannevole: è vero che non esistono limiti di tempo, ma la garanzia aveva un limite chilometrico. Infatti raggiunta la soglia di 160mila chilometri, la garanzia decade. Dunque la Opel per non incorrere in una multa da 15.000 euro, ha deciso di cambiare la pubblicità: adesso verrà evidenziato come la garanzia abbia un limite massimo di 160.000 km. Una garanzia simile è un’arma a doppio taglio: da un lato salvaguarda chi usa poco la vettura e dunque ha una garanzia molto ampia in termini di tempo, mentre non premia chi usa la macchina magari per lavoro e può raggiungere quella somma di chilometri in poco tempo.

Pietro Gugliotta