Nuova Jaguar XJ

Si chiama ancora XJ la nuova ammiraglia di casa Jaguar ed è proprio il nome a dare continuità con il passato visto che l’ultima arrivata è stata quasi completamente rivoluzionata rispetto alle sorelle più anziane.

[ad]

Dal punto di vista estetico l’occhio è monopolizzato dal tetto panoramico, dalle modanature scure che spezzano lateralmente la linea del montante in corrispondenza del lunotto e dalla finestratura slanciata e sottolineata da una cornice cromata e infine dallo sbalzo posteriore marcato. Costruita con metodi usati in ingegneria aerospaziale, la nuova XJ ha parti in alluminio ed altre in magnesio – da evidenziare la piastra inferiore della parte frontale realizzata in un solo pezzo – ed il risultato è un peso ultraleggero inferiore a 1.800 kg.

Silenziosa fin dall’avvio e leggera nelle movenze fin dai primi metri, è disponibile nelle motorizzazioni diesel V6 3 litri con doppia sovralimentazione parallela-sequenziale e alimentazione common-rail da 275 CV e nei due benzina V8 5 litri a iniezione diretta, un aspirato da 385 CV con la quale la XJ accelera da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi e quello con compressore volumetrico da 510 CV capace di far decollare il Giaguaro da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi.

Oltre ai vari sistemi di sicurezza attiva e passiva (come l’antisbandamento, il controllo attivo della velocità di crociera e il controllo della distanza dal veicolo che precede) la vettura è dotata di molte altre raffinatezze che la rendono unica. Ne è un esempio il volante riscaldabile, i sedili regolabili elettricamente davanti e dietro, la telecamera per la retromarcia e altre funzioni disponibili direttamente tramite lo schermo del navigatore touch screen.

La vettura sarà disponibile in tre diversi allestimenti: Luxury, Portfolio e Superstar. Per i prezzi, a seconda degli allestimenti, partono da 83450 euro (prezzo della XJ 3.0 D V6 Premium Luxury) fino ad arrivare a 138450 euro necessari per la più accessoriata XJ 5.0 V8 S/C Supersport.

About Redazione 294 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu