Nissan: “Saranno obbligatori i controlli sul livello di radiazioni delle vetture”

Lo tsunami che ha colpito il Giappone a marzo continua a preoccupare, specie per le conseguenze che ha avuto per gli impianti nucleari nipponici. Infatti sono stati danneggiati alcuni reattori della centrale nucleare di Fukushima, ciò provoca una contaminazione radioattiva. Per evitare qualsiasi tipo di problema, la Nissan ha comunicato che verranno rafforzati e resi obbligatori i controlli antiradiazioni sulle vetture che saranno esportate nei mercati esteri. Questa è una misura preventiva molto utile, per evitare che la contaminazione possa espandersi nel resto del mondo. Nei giorni scorsi inoltre, la Japan Automobile Manufacturers Association, ossia l’associazione dei costruttori automobilistici giapponesi, aveva rilasciato un comunicato per assicurare i consumatori che le vetture prodotte in Giappone erano esenti da contaminazione nucleare. Ma queste rassicurazioni non bastano ai clienti, che sicuramente saranno più soddisfatti della nota della Nissan e del rafforzamento di questi controlli. Questo caso è esploso dopo che pochi giorni fa, nel porto di Vladivostok, era arrivato un carico di vetture usate, che non aveva passato i test anti radiazioni effettuati dalle autorità russe. Dunque in questi giorni l’attenzione su qualsiasi materiale proveniente dal Giappone è oltre la soglia, quindi anche le auto saranno controllate in maniera piu scrupolosa.

Pietro Gugliotta