Milano, da metà settembre riparte l’Area C

Bloccata pochi mesi fa dal Tar, l’esperienza dell’Area C a Milano sembrava conclusa. Il ricorso di alcuni commercianti era stato accettato dal Tar, che aveva chiesto l’immediata sospensione degli ingressi a pagamento per il Centro di Milano. Ma il Comune non ci sta: dopo aver fatto ricorso al Consiglio di Stato, la giunta ha riprogrammato una nuova fase di sperimentazione dell’Area C. Dunque gli automobilisti milanesi torneranno a confrontarsi con l’Area C, probabilmente a partire da metà settembre. Ingressi a pagamento in centro per le auto, accessi scontati per i residenti ed i mezzi commerciali, mentre le moto ed i mezzi ecologici (elettrici, gpl, metano, ibridi) circoleranno gratuitamente senza limitazioni. L’assessore alla mobilità di Milano, Pierfrancesco Maran, difende il progetto. “Nei primi sei mesi Area C ha dato ottimi risultati, ingressi ridotti del 34 per cento, meno incidenti, mezzi pubblici più veloci. Guardiamo con rispetto all’ordinanza del Consiglio di Stato e stiamo trovando la modalità migliore per accoglierne i rilievi e, al tempo stesso, restituire al più presto Area C ai milanesi” spiega, confermando che le multe rilasciate nei mesi scorsi non saranno condonate, ma andranno pagate. La nuova sperimentazione andrà avanti per circa sei mesi, fino a marzo 2013: sarà quella sarà una data chiave per capire se l’Area C sarà un provvedimento definitivo o se il progetto verrà abbandonato.