Milano, da lunedì 5 euro per l’ingresso in auto nel Centro Storico

La giunta Pisapia ha deciso e la scelta farà sicuramente molto discutere. Si è scelto di sostituire il contestato Ecopass, prodotto della precedente amministrazione Moratti, per inserire una sorta di Congestion Charge milanese, già attivo a Londra, denominata Area C. Con questa norma, bisognerà pagare per entrare nel Centro Storico di Milano. Una nuova tassa per i cittadini ed automobilisti milanesi: chi vorrà entrare nel centro di Milano in auto, dovrà pagare la quota di 5 euro. Sono 43 i varchi d’accesso all’Area C, ci sarà comunque il divieto assoluto d’accesso per chi possiede una vettura a benzina Euro 0, o un diesel Euro 0 – Euro 3. Ingresso libero e dunque gratuito per tutto il 2012, per le vetture ibride, a metano, a gpl. Ingresso gratuito anche per i ciclomotori e le moto. Il divieto d’ingresso, o meglio, l’ingresso a pagamento, sarà attivo dal lunedi al venerdì, dalle ore 7.30 fino alle 19.30. Il provvedimento, spiegano dal Comune, è temporaneo: verrà preso in esame un periodo di 18 mesi, al termine del quale verranno tirate le somme per capire se è una norma che può aiutare a sconfiggere il problema dell’inquinamento atmosferico a Milano. Gli incassi dell’Area C saranno investiti sulla mobilità pubblica, con il potenziamento del trasporto pubblico. Il vero aspetto negativo riguarda i residenti: circa 80 mila in quella zona, che saranno costretti a pagare. Infatti avranno a disposizione circa 40 ingressi gratuiti nell’area, ma terminati questi 40 ingressi, saranno costretti a pagare 2 euro al giorno. Una scelta che proprio non va giù a chi abita nella zona nobile di Milano: i residenti infatti usciranno gratuitamente dal Centro Storico, per poi essere costretti a pagare per rientrarci, o a restare fuori finchè non si conclude l’orario di divieto.

Pietro Gugliotta