Mercato dell’usato, a settembre ancora in discesa: -3.6%

Torniamo a parlare del mercato dell’auto, in particolare del settore dell’usato. Solitamente è un settore abbastanza florido: il mercato dell’usato ha spesso chiuso il mese in attivo, al contrario delle flessioni continue del settore delle immatricolazioni di nuove vetture. Ma il mese di settembre ha mostrato una inversione di tendenza: infatti il mercato del’usato ha chiuso con un segno negativo. Una lieve frenata infatti segna il mese di settembre per il mercato dell’usato in Italia: – 3.63%. E dire che l’inizio del 2011 era stato molto positivo, così come si poteva considerare molto buono l’anno 2010. A dire la verità, già nel mese di luglio era stata ravvisata una flessione nel mercato dell’usato, ma sembrava solo un “incidente di percorso”. Facendo un rapporto fra il mese di settembre appena trascorso e settembre 2010, ci accorgiamo come ci siano stati oltre 14.000 passaggi di proprietà in meno a settembre 2011. Mentre analizzando un rapporto più ampio, nel periodo gennaio-settembre 2011, sono stati oltre 3.4 milioni i passaggi di proprietà, con una crescita del 3.32% rispetto al periodo gennaio-settembre 2010, con oltre 109.000 passaggi in più rispetto allo stesso periodo del 2010. Franco Oltolini, direttore generale di CarNext, commenta questi dati. “L’usato è un mercato nervoso che riflette il clima di incertezza sulla situazione economica e finanziaria futura del Paese”.

Pietro Gugliotta