Lotus ha la supercar ibrida

Anche Lotus sbarca sul mercato delle supercar ibride, e lo farà presentando al prossimo Salone di Ginevra la Lotus Evora 414E Hybrid concept. Non si tratta di una “full hybrid”, ma di un sistema che permette la ricarica continua dei motori elettrici tramite un motore tradizionale, che viene spesso chiamato plug-in.

[ad]

La Lotus ha creato una propria piattaforma ibrida denominata VVA (Versatile Vehicle Architecture) che promette grandi prestazioni. Il motore a scoppio affiancato è un 3 cilindri da 1,2 litri, semplice da costruire e con un peso contenuto di soli 85 kg. Il motore gira a 3500 giri/min costanti per ricaricare le batterie agli ioni di litio da 17 kWh che danno l’energia a due motori elettrici, uno per ruota posteriore. La potenza di ogni motore elettrico è di 207 cavalli, per un totale quindi di 414 cavalli, che in termini di prestazioni vuol dire avere uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi.

Le batterie possono anche essere ricaricate tramite la comune presa elettrica, ottenendo un’autonomia di circa 56 chilometri, mentre in accoppiata con il motore a scoppio permette di percorrere 483 km. Il tutto è regolato dall’elettronica, che oltre a regolare la potenza della coppia permette di aumentare la stabilità dell’entrata in curva e durante i lunghi rettilinei. Un sistema ancora inusuale adottato dalla Lotus è il HALOsonic, ovvero la creazione di un suono equivalente ad un V12 o un V8 per salvaguardare la sicurezza dei pedoni, ma anche per ricordare al conducente di guidare un’auto dalle prestazioni sportive.

E’ dotata inoltre anche di un cambio virtuale a 7 marce, che permette durante le scalate il massimo recupero dell’energia. Ovviamente sempre accompagnato dal rumore tipico del cambio dei rapporti. Da apprezzare anche il tetto in vetro che mette in mostra i componenti del motore ibrido, come pure le pinze dei freni di color rame messe in risalto anche grazie ai cerchi in grigio carbonio.

About Redazione 294 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu