L’Anas blocca gli aumenti dei pedaggi in autostrada

Ottime notizie per gli automobilisti che viaggiano sulle autostrade italiane: l’Anas blocca gli aumenti sulle tariffe autostradali e ritorna ai “vecchi” prezzi. Ciò è dovuto da una determinazione del Tar del Lazio e del Tar del Piemonte, oltre a quella del Consiglio di Stato: il decreto legge sui trasporti, approvato dal Consiglio dei Ministri il 4 agosto ha infatti seguito la determinazione dei tre ordini, rinviando la questione ad aprile 2011. Dunque l’applicazione delle nuove tariffe potrebbe entrare in vigore a fine aprile 2011: era stata la Manovra Finanziaria a determinare questi aumenti, ma sono stati giustamente bloccati dai tribunati regionali prima e dal Consiglio di Stato poi che ne ha ratificato l’ufficialità. Il prossimo passo per il Consiglio di Stato è quello di determinare quali possono essere i metodi per procedere alla restituzione del rimborso a chi era transitato in questi giorni sulle autostrade italiane, pagando un pedaggio piu salato rispetto al dovuto. Infatti la norma entra in vigore il 31 luglio, ma viene “sospesa” dalla mezzanotte di giovedì 5 agosto. Si perchè si tratta di una sospensione temporanea, perchè ci sarà la discussione sull’istanza degli aumenti al Consiglio di Stato del 31 agosto, data nella quale verranno inoltre determinati i metodi di rimborso agli automobilisti. Grande soddisfazione delle associazioni di consumatori che ricordano come questa sospensione ridurrà gli esborsi dei pendolari e di tutte le famiglie che andranno in vacanza nel mese di agosto.

Pietro Gugliotta