La Ue propone un aumento delle imposte sul gasolio: l’Anfia è contraria

Il Parlamento Europeo sta per approvare una nuova norma che potrebbe innalzare il prezzo del gasolio: infatti nelle prossime settimane è stata calendarizzata una discussione sul possibile aumento delle imposte sul gasolio. Questo aumento è contenuto all’interno di una norma, denominata Energy Taxation: questa norma è stata realizzata allo scopo di diminuire l’inquinamento, disincentivando l’utilizzo del gasolio a partire da gennaio 2013. Una norma che sembra interessante, ma che andrebbe ancora una volta ad innalzare il prezzo del gasolio. Sono assolutamente contrari all’approvazione di questa norma, le associazioni legate al mondo delle auto, come l’Anfia (Italia), la Ccfa (Francia) e la Vda (Germania): in un comunicato congiunto, le tre associazioni spiegano i motivi del loro dissenso. “La Commissione intenda forzare gli Stati membri a mantenere, nelle aliquote effettive di gasolio e benzina, la differenza sussistente nelle aliquote minime di entrambi i combustibili con la conseguenza che in futuro l’aliquota applicata al gasolio sarebbe molto più alta di quella applicata alla benzina”. La soluzione – secondo le tre associazioni – è invece un’altra: “occorre puntare sulle tecnologie diesel eco-compatibili e non bisogna ostacolarle – precisa il comunicato – per poter raggiungere gli obiettivi di emissioni di CO2 che la Commissione stessa ha imposto ai cittadini comunitari”. Basti pensare che il 75% dei motori a gasolio esistenti al mondo, è localizzato e venduto in Europa.

 


Pietro Gugliotta