La Provincia di Milano riduce il limite in tangenziale a 70 km/h

Il volume dell’inquinamento cresce ed arrivano nuove e più restrittive norme. Avevamo già parlato la scorsa settimana dell’intenzione da parte di un comune italiano, di instituire un limite di velocità di 30 km/h sulle vie cittadine, per combattere l’inquinamento. La stessa idea è stata presa in “prestito” anche dalla provincia di Milano, ma con limite differenti: infatti sulle strade tangeziali milanesi verrà istituito il limite di velocità di 70 km/h. In precedenza il vecchio limite era di 90 km/h, come dimostrano i cartelli attualmente presenti in molte strade. In molte, ma non in tutte: infatti da qualche giorno su queste strade tangenziali sono arrivati i nuovi cartelli che segnalano il nuovo limite di velocità. In ogni caso la Provincia tende a sottolineare che prima dell’istituzione dei nuovi limiti, servirà ancora del tempo. “Prima dell’autorizzazione finale sono necessari passaggi tecnici che comportano procedure amministrative anche con l’Anas e la Polizia stradale spiegano dalla Provincia di Milano, motivando la scelta con l’obbligo di nuovi accordi fra Provincia, Anas e Polizia Stradale. Secondo la Provincia servirà almeno un’altra settimana, per stringere gli accordi e “pubblicizzare” i nuovi limiti. Chiaramente questi limiti serviranno sia per migliorare la sicurezza stradale, che per ridurre il livello di inquinamento che in queste strade raggiunge picchi elevati.

Pietro Gugliotta