La Nissan Cube lascia il mercato Europeo

La Nissan è una delle realtà più interessanti del mercato dell’auto mondiale: spesso i suoi progetti hanno un ottimo successo, sia per vendite che per recensioni positive. Ma non si può sempre eccellere, ogni tanto capita un errore di valutazione: è così nel caso della Nissan Cube. La vettura compatta MPV giapponese non ha preso piede in Europa, come ci si poteva aspettare: le linee troppo originali per il gusto europeo, hanno di fatto bloccato le vendite della vettura. Se pensiamo che al primo anno di lancio, ossia il 2010, in Italia sono state vendute meno di 500 pezzi, capiamo il reale flop della casa giapponese. E’ chiaro, il mercato dell’auto lo scorso hanno ha vissuto un momento molto difficile, con molte aziende che hanno chiuso i bilanci in passivo, ma a guardare i numeri della Cube, crediamo che non è solo questione di mercato in crisi. Inoltre il cambio sfavorevole euro-yen, unito ai dazi doganali, fanno si che i costi per l’importazione di vetture in Europa siano molto salati. Nissan dunque che adesso corre ai ripari: stop alla importazioni in Europa della Nissan Cube, le vetture rimaste nei concessionari europei dovranno essere per forza di cose, vendute a prezzi di realizzo. Dunque stop alla produzione di Nissan Cube per l’Europa: lo stabilimento di Oppama, in Giappone, ha avuto ordine di diminuire la produzione, per una commercializzazione della vettura in altri mercati.

Pietro Gugliotta