Italia, cresce il trasporto merci su gomma

L’Osservatorio sulla mobilità sostenibile dell’Airp, ossia l’Associazione italiana ricostruttori pneumatici, ha presentato una importante analisi, che riguarda il trasporto delle merci. Gran parte delle merci che vengono trasportate in Italia, si muovono su strada. Il dato è decisamente sconfortante: infatti, oltre ad un problema di inquinamento, l’enorme mole del trasporto su gomma viene penalizzata dai costi del carburante, in costante aumento negli ultimi anni. Così l’Osservatorio Airp ha quantificato il numero degli autocarri che trasportano merci su strade ed autostrade in Italia: nel 2011 sono stati più di quattro milioni. Un dato in crescita: dal 2007 al 2011 è cresciuto del +4.7%, nonostante un andamento altalenante negli anni 2008-2009. Le regioni che mostrano una crescita maggiore del trasporto merci su strada, sono quelle del Sud: la Calabria e la Sicilia su tutte, insieme alla Sardegna. Quello del trasporto merci su gomma è un problema da non trascurare: mancano le infrastrutture per poter muovere le merci con mezzi alternativi, il Governo dovrebbe porre rimedio a questa situazione. Senza contare che il prezzo sempre più alto della benzina, va ad incidere anche sul costo delle merci trasportate su gomma: all’aumentare del prezzo dei carburanti, corrisponde un leggero aumento del costo delle merci. Questo incide sul potere di spesa del singolo cittadino, dunque sarebbe auspicabile una politica di rilancio per il trasporto delle merci, sfruttando altri canali, come quello ferroviario o i porti.