Fiat Scudo, arriva il nuovo motore turbodiesel

L’azienda torinese della Fiat vuole rilanciare il veicolo multispazio Scudo e lo arricchisce di un nuovo propulsore. E’ questa la novità principale del restyling di potenza del Fiat Scudo, un veicolo multispazio a doppio uso: infatti è dedicato sia al trasporto delle merci, grazie all’ampio spazio interno, sia al trasporto delle persone. Esteticamente non ci sono state modifiche, spazio interno e linee esterne sono rimaste le stesse. La Fiat ha preferito puntare su un miglioramento del motore, aggiungendo un nuovo tipo di propulsore. Si tratta del motore turbodiesel 2.000 cc Multijet, da 163 CV, potenza e riguardo verso l’ambiente e con consumi contenuti. Infatti grazie al filtro antiparticolato dpf ha ottenuto anche l’omologazione Euro 5, inoltre le emissioni di CO2 nell’aria sono solamente 181 gr/km per i van e 185 gr/km per le versioni Combi e Panorama. Per quello che riguarda il consumo medio, il Fiat Scudo 2.0 MultiJet 163 CV, ha un consumo di 6.9 litri ogni 100 km percorsi nel ciclo combinato per van, mentre il consumo cresce fino a 7.1 litri ogni 100 km, per le versioni dedicate al trasporto delle persone, sempre nel ciclo combinato. Migliora la potenza e crescono le prestazioni: infatti il Fiat Scudo 2.0 MultiJet 163 CV ha una coppia massima di 340 Nm, a 2000 giri al minuto. Può raggiungere una velocità massima di 170 km/h, ed è in grado di passare 0 a 100 Km/h in 12.3 secondi, a medio carico. Questa nuova versione del Fiat Scudo è riconoscibile grazie alla scritta Power che possiamo trovare nella calandra anteriore. Per quello che riguarda l’allestimento base, offre climatizzatore ed ESP di serie. Il Fiat Scudo 2.0 MultiJet 163 CV è in vendita ad un prezzo di listino che parte da 22.600 euro, iva esclusa.

Pietro Gugliotta