Fiat Qubo 2011, a partire da 13.200 euro

Dopo il discreto successo del Fiat Qubo, l’azienda torinese ha deciso di rinnovare lo stesso modello e rilanciarlo nella versione Fiat Qubo 2011. La Fiat ha puntato maggiormente su un restyling degli interni e del comparto motore, lasciando invariato l’aspetto estetico della vettura. La Qubo però viene arricchita da nuovi colori per la carrozzeria: vengono aggiunti ai colori precedenti, anche il rosso Pimpante, il rosso Esuberante e l’amaranto Fascinoso. Passiamo agli interni: spicca innanzitutto la nuova colorazione nera della plancia. Il quadro strumenti adesso è stato cambiato, è molto simile a quello della Doblò. Per quello che riguarda i tessuti, sono disponibili in rosso e grigio. Gli allestimenti presentano, di serie, il nuovo sistema di navigazione Blue&Me TomTom che si integra ottimamente nella plancia. Inoltre è aumentata la capacità di memoria ed è stata aggiunta la compatibilità con tutti i lettori mp3, iPod e perfino l’iPhone. Dedichiamoci al motore: adesso tutte le versioni sono omologate Euro 5. Ai motori già presenti sul “vecchio” Qubo, si aggiunge il propulsore 1.3 Mjt, da 95 CV , che grazie ad un particolare sistema di turbine, riduce le emissioni di CO2 nell’aria e diminuisce i consumi. Un’altra novità è rappresentata dai due motori con la doppia alimentazione: saranno alimentati a benzina/metano e si tratta dei motori 1.4 8v, da 73 CV e il 1.4 8v, da 77 CV.

La vettura è già disponibile nelle concessionarie, ha un costo che parte dal modello base a 13.200 euro.

Pietro Gugliotta