Fiat, dietrofront. No alla Fiat Uno in Europa

Potremmo definirlo come un clamoroso dietrofront. La Nuova Fiat Uno non arriverà in Europa e dunque neanche in Italia. C’è stato un grande giro di voci per questa vettura: le prime confermavano l’idea della Fiat di lasciare solo al SudAmerica l’esclusiva sulla vettura, che sarebbe stata venduta principalmente in Brasile e poi in seguito negli altri paesi sudamericani. Dopo è arrivata l’indiscrezione di un “ripensamento”: l’auto sbarcherà in Italia e poi in Europa – mitigato dal pensiero che prima probabilmente si sarebbe cercato di vedere i risultati delle vendite in Brasile. Altre indiscrezioni volevano che la Nuova Fiat Uno sarebbe arrivata in Europa indipendentemente dalle vendite brasiliane, come si leggeva pochi giorni fa sulla rivista inglese “Autocar“. Ma il tutto è stato smentito dalla Fiat, che anche attraverso le colonne di “QuattroRuote“, ha smentito completamente queste voci, spiegando che la vettura è destinata solo ed esclusivamente all’America Meridionale. Tutto molto strano, se si pensa che “Autocar” aveva addirittura previsto il periodo di vendita della vettura, spiegando che sarebbe uscita in Europa a fine 2011. Secca la smentita della Fiat. Da dove partono queste voci, riportate poi da “Autocar”? Probabilmente dal Piano Industriale Fiat, dove si spiegava che sarebbe stata introdotta una nuova vettura, di livello medio, che verrà prodotta negli stabilimenti in Serbia. Subito si è collegata l’idea che potesse essere la Nuova Fiat Uno, ma non sarà cosi.

Pietro Gugliotta