Come scegliere una moto usata

Con l’inizio della primavera e delle giornate calde, città come Napoli, Roma e Milano, si ripopolano di tantissimi mezzi a due ruote che nel caos cittadino, dei mesi caldi, sono il mezzo ideale.

In questo periodo c’è chi rimette in sesto, il proprio mezzo, lasciato al chiuso di un garage durante l’inverno o chi, avendo avuto un assaggio di calura, quasi, estiva sin dal primo fine settimana di Aprile, si è fatto ingolosire dall’idea di possedere una moto, magari spendendo una cifra più che ragionevole prendendo una moto di seconda mano. Come già detto per quel che riguarda la compravendita di auto usate, anche per quel che riguarda le moto di seconda mano, il nostro consiglio è quello di rivolgersi al web , soprattutto se si desidera acquistare una moto usata a Roma, Milano o Napoli. Infatti, oggi è possibile cercare le moto che ci interessano anche su internet comodamente da casa.

Si possono trovare sia annunci di privati che le offerte di rivenditori autorizzati che mettono in vetrina il proprio parco moto di seconda mano, permettendo di fare una rapida selezione tra le diverse proposte prima di vedere e provare quelle che più c’interessano.

Prima di fissare qualsiasi appuntamento per vedere dal vivo il nostro oggetto dei desideri è bene avere a mente alcuni punti, particolari, da valutare prima ancora di far vedere la moto usata da un meccanico. Seguendo queste brevi linee guida si eviterà di acquistare un mezzo scadente e sopravvalutato ancor prima di aver il giudizio del proprio meccanico di fiducia.

Controllate che la moto sia simmetrica: visionate la linea centrale e le forcelle. Una moto non simmetrica è una moto non sicura ed un divertimento non può portarti a rischiare la vita così scioccamente. Controllate che sulle barre, sullo scarico, sulla plastica e sulle leve non ci siano curvature o graffi, potrebbe essere incidentata. Quanto meno, alla presenza di questi segni la moto ha preso qualche bella caduta. Controllate che non ci siano piccoli fori di sicurezza, questi sono i segni che la moto è stata usata per gare di corsa. Le moto usate, infatti, a differenza delle auto possono aver avuto un passato come mezzi da corsa, cosa questa che usura la moto molto più che un normale uso. Informatevi sui difetti tipici e ricorrenti della moto che state per acquistare, eviterete di incappare in una moto che ha bisogno di continua assistenza. Controllate che non ci sia della ruggine o della vernice di color latteo nella parte interna del serbatoio. La benzina di colore scuro (simile al colore del thè) indica che è vecchia e che deve essere cambiata. Assicuratevi che i pulsanti e le luci funzionino: il suono del dispositivo d’avviamento è un metro di valutazione adatto delle condizioni della batteria. Controllate che nelle forcelle non vi siano delle perdite nella guarnizione. Controllate le ruote dentate: verificate che non vi siano denti agganciati o la catena allungata. Controllate che nello scarico non compaiano danni o addirittura della ruggine e che la pressione dello scarico sia uguale in entrambi i lati. Controllate il funzionamento del motore, specialmente nel momento dell’avviamento. Verificate che non ci siano perdite.

Seguendo questi piccole linee eviterete brutte sorprese, inoltre, se potete dubitate di moto troppo sporche poiché anche se non sono mai state usate molto, al tempo stesso probabilmente non hanno mai ricevuto le dovute attenzioni e potrebbero richiederne tantissime e con gli interessi.

About Redazione 292 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu