Codice della strada, obbligatorio fermarsi in caso di incidente con animale

macchina-animaleNei giorni scorsi, la Gazzetta Ufficiale ha pubblicato una nuova norma, che entrerà in vigore a partire dal 27 dicembre. Si tratta della Legge 120 del 29 luglio 2010, che fissa l’obbligo di soccorrere un animale ferito in un incidente stradale. Una norma che in realtà era stata emanata nel luglio del 2010, ma che viene attuata solo in questi giorni, grazie ad un decreto specifico. Se si verifica un incidente, che coinvolge un animale, è obbligatorio fermarsi e chiamare i soccorsi: un po’ la stessa procedura che è obbligatoria per il soccorso delle persone. Ovviamente una norma che rende entusiaste le associazioni animaliste: Gianluca Felicetti, presidente Lav (Lega anti vivisezione), e Carla Rocchi, presidente Enpa (Ente nazionale protezione animali) commentano così la notizia. “La norma ha preso atto del cambiamento del sentire comune sul dovere di prestare soccorso anche agli animali. Nel Decreto siamo riusciti a far inserire il pieno riconoscimento del privato cittadino che porta per dovere civico un animale incidentato in un ambulatorio veterinario, e la necessità di intervento anche ai fini della tutela dell’incolumità pubblica. Ora Regioni e Comuni devono rafforzare i propri compiti di intervento già previsti da altre normative”. E’ chiaro che una situazione del genere può mettere in “crisi” l’automobilista: quale ente chiamare in caso di animale da soccorrere? Non esiste un 118 veterinario, quindi è chiaro che l’automobilista dovrà provare a contattare numeri alternativi. Per chi scappa senza soccorrere l’animale, c’è una multa di 80 euro ed eventuali sanzioni penali.