Cina, distrugge Lamborghini Gallardo per protesta

Qualcuno si sarà sentito male prima a leggere il titolo e poi ad ammirare la foto di una Lamborghini Gallardo fatta letteralmente a pezzi dal suo amorevole proprietario. Ma come reagireste se il vostro bolide continuasse a darvi problemi anche dopo decine di interventi in officina? Forse non tutti come questo “simpatico” imprenditore cinese che, imbufalito con la propria Gallardo colpevole di essersi fermata definitivamente troppo presto, ha ordinato ai suoi operai di prendere letteralmente a martellate la carrozzeria dell’auto.

Il risultato si consuma davanti l’occhio divertito degli stessi operai e di un pubblico occasionale, che ammira così la tragica fine del bolide da sogno per tanti appassionati di motori. L’imprenditore ha sfruttato la giornata dei diritti dei consumatori nella provincia di Shandong per compiere il gesto, un modo per protestare, secondo lui, non solo per aver visto guastarsi senza possibilità di appello la costosissima automobile, ma evidentemente anche contro il servizio di assistenza, incapace di risolvere il problema e, anzi, forse solo colpevole di aver peggiorato le cose.

Cosa dire, complimenti per il coraggio!

Giovanni Ferlazzo