Chrysler, Sergio Marchionne è il nuovo presidente

Altro incarico prestigioso per Sergio Marchionne: il manager italo canadese è stato infatti nominato nuovo presidente di Chrysler. Il consiglio di amministrazione Chrysler si è riunito nei giorni scorsi e ha nominato Sergio Marchionne presidente di Chrysler. Possiamo dire che Marchionne adesso gestirà a 360° l’azienda americana: infatti l’a.d. Fiat era già stato incaricato del ruolo di CEO di Chrysler, dunque avrà la possibilità di indirizzare al meglio la gestione della società motoristica americana. Non c’è stato solo l’incarico di Marchionne nel cda Chrysler: infatti la fuoriuscita di due consiglieri dimissionari, George Gosbee e Scott Stuart, ha costretto il board della società americana a rimpiazzare i due consiglieri con Leo Houle e John Lanaway. I due nuovi consiglieri arrivano dal Cda della società Cnh Global, una controllata del gruppo Fiat Industrial. Tutto ciò fa aumentare il valore della scalata Fiat ai vertici di Chrysler, implementando una fusione sempre più importante, che potrebbe fare di Fiat e Chrysler una delle società più forti nel mondo dei motori. “Il rimborso dei prestiti del Governo con sei anni d’anticipo rispetto a quanto preventivato e il rifinanziamento del debito, ci danno la convinzione di essere sulla strada giusta per risanare la Chrysler e riportarla, insieme all’alleanza col gruppo Fiat, ai primi posti nel panorama automobilistico mondiale” ha dichiarato Sergio Marchionne.

Pietro Gugliotta