Chrysler, in Europa venderà col marchio Lancia

Era stato annunciato già tempo fa, durante l’accordo Fiat-Chrysler, adesso questo particolare punto diventa operativo. La casa americana Chrysler non venderà più in Europa le proprie autovetture, con il marchio Chrysler: le vetture verranno commercializzate con il marchio Lancia. L’accordo fu firmato nel 2009, e la Fiat acquistò il 20% della Chrysler. Dunque una operazione che porterà in Europa le vetture Chrysler ma marchiate dello stemma Lancia! Questa operazione dovrebbe chiudersi entro giugno 2011, quindi fra un anno: in questi dodici mesi tutte le vetture sul mercato europeo andranno ad essere rinominate come Lancia. Ciò comporterà anche un cambiamento nella distribuzione: infatti le vetture Chrysler verranno vendute anche nelle catene di distribuzione Lancia. Ma lo stesso discorso, a parti invertite, riguarda le vetture Lancia in America. Negli Stati Uniti sbarcheranno le vetture Lancia, ma saranno marchiate dal logo Chrysler, rafforzando l’immagine dell’Italia automobilistica nel paese americano. Stesso rapporto di distribuzione per la Lancia, che verrà venduta nei punti di distribuzione della Chrysler. A questo punto, l’unica nota negativa riguarda i concessionari: si parla di una chiusura di 350 concessionari che – a seguito di questa ristrutturazione della rete di distribuzione – dovranno chiudere entro maggio 2011. A livello europeo, la Fiat aumenterà i punti vendità, riuscendo ad ottenere oltre 1.600 concessionari in più rispetto agli attuali. Tutta l’Europa sarà “invasa” dalla rete Lancia-Chrysler, tranne la Gran Bretagna, dove la Lancia non è presente e dunque resterà in vigore il solo marchio Chrysler.

Pietro Gugliotta