Carburanti, nuovo aumento in vista per diesel e verde

Continua ad aumentare quasi senza sosta il prezzo dei carburanti. Nelle ultime ore il portale Quotidiano Energia ha effettuato dei rilevamenti sui prezzi delle varie compagnie petrolifere e non ci sono buone notizie. Infatti la benzina ha toccato quota 1.59 euro al litro, mentre il diesel ha ormai superato quota 1.5 euro. Prezzi che ripetiamo sono una media fra i vari prezzi delle diverse compagnie italiane, ma è chiaro che basta spostarsi verso il Sud Italia per scoprire come la situazione sia ancora peggiore di queste medie. Infatti vengono segnalate numerose compagnie che applicano prezzi superiori all’1.60 euro al litro per la benzina verde e superiori ad 1.51 euro al litro per il diesel. Tutti questi rincari hanno provocato il calo della domanda dei carburanti: lo conferma l’Agenzia internazionale dell’energia. “A marzo l’offerta è diminuita di 700 mila barili al giorno a causa della crisi libica. Ciononostante, la previsione di domanda globale di petrolio per il 2011, rimane immutata a 89.4 milioni di barili al giorno”. La stessa agenzia spiega poi tecnicamente i motivi dei rincari. “I prezzi sono i prezzi sono aumentati del 10-15%, dopo che il blocco in Libia e i crescenti disordini nella regione del Medio Oriente e Nordafrica hanno provocato un calo nelle attività delle raffinerie”.

Pietro Gugliotta