Carburanti, continua il balletto dei prezzi: sono stabili o aumentano?

C’è un po di confusione sulle ultime tornate di aumenti dei prezzi dei carburanti: benzina e diesel sono in aumento, ma forse la corsa sembra essersi arrestata. O almeno, così sembra! I prezzi che cambiano da distributore a distributore, mettono in crisi gli automobilisti, che trovano un prezzo una mattina, ed il giorno dopo ne leggono un’altro. Quello che è certo, è che anche oggi ci sono stati dei piccoli aumenti da parte di alcune compagnie. La IP ha alzato sia il prezzo consigliato del gasolio, sia il prezzo consigliato della verde: per entrambi i carburanti l’aumento si attesta a 0.5 centesimi a litro. Adesso il prezzo medio dei carburanti viene ritoccato verso l’alto: infatti i prezzi medi vanno da 1.444 a 1.459 euro/litro per la benzina e da 1.324 a 1.339 euro/litro per il gasolio. Il prezzo più alto della benzina verde sul mercato – secondo alcune rilevazioni – è quello della Shell, che pratica un prezzo di 1.459 euro al litro, mentre il prezzo più alto del gasolio è quello di Q8, che presenta ai propri clienti il prezzo di 1.339 euro al litro. C’è da immaginarsi una leggera pausa prima di un nuovo giro di aumenti, dato che le festività si avvicinano e dunque molti italiani useranno le proprie vetture per festeggiare il Natale con parenti o effettuare delle piccole vacanze.

Pietro Gugliotta