Caos Provincia di Milano: rimandato l’obbligo di catene o gomme invernali

Ne avevamo parlato nella seconda metà di ottobre, proprio quando sembra ufficiale il provvedimento della Provincia di Milano: “Da lunedi 15 novembre e fino al 31 marzo, entra in vigore l’obbligo di pneumatici invernali (M+S) o in alternativa di catene omologate a bordo, per la percorrenza delle strade provinciali milanesi”. Era stato questo l’annuncio a sorpresa che Giovanni De Nicola, Assessore alle infrastrutture e mobilità della Provincia di Milano, aveva comunicato. Un fulmine a ciel sereno, perchè gli automobilisti avevano giusto tre settimane per adeguarsi alla norma, acquistando le catene omologate o dei pneumatici da neve (invernali). La spesa non era indifferente, aveva fatto insorgere tantissimi automobilisti milanesi. Tral’altro la norma è stata recepita ed approvata anche da altre province (per esempio quella di Bologna). Ieri è arrivato il dietrofront della Provincia di Milano: l’ordinanza non era ancora stata firmata, era solo uno schema d’ordinanza. Dunque l’obbligo è stato “rimandato a data da destinarsi” ma sicuramente verrà annullato. A questo punto ci si chiede: ma è possibile per gli automobilisti che abbiano affrontato questa spesa, a questo punto inutile, chiedere un rimborso? Difficile che i rivenditori accettino di rimborsarvi gomme o catene, l’unica via di fuga sarebbe intentare causa contro la Provincia di Milano e chiedere i danni di questa spesa non indifferente. Infatti sembra che negli ultimi giorni, i prezzi delle catene e dei pneumatici siano stati “ritoccati” verso l’alto dai rivenditori.

Pietro Gugliotta