Benzina, Saglia: “Prezzi alti? Sterilizzeremo l’Iva”

Il sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia, intervenuto alla trasmissione “Omnibus Life” su La7, ha parlato cegli aumenti del prezzo del carburante e delle soluzione per abbassare questi costi. “La sterilizzazione dell’Iva sarebbe una risposta immediata come del resto il presidente del Consiglio ha chiesto al nostro Ministero, lo Stato non è interessato all’aumento del prezzo della benzina. Nel 2013 potremmo farcela ma la differenza dei prezzi è determinata soprattutto dall’organizzazione della rete, sulla quale bisogna lavorare insieme con le Regioni”. Intanto è stata convocata una riunione straordinaria, martedì 13 aprile dal presidente della Commissione Straordinaria del Senato, Sergio Divina, che servirà a capire i meccanismi di controllo sulle variazioni dei prezzi e sulla trasparenza del mercato. “L’incontro si è reso necessario dopo i continui e quotidiani aumenti dei prodotti petroliferi alla pompa, aumenti che stanno incidendo in maniera molto negativa sul bilancio delle famiglie”.

Intervenuto alla stessa trasmissione, anche Piero De Simone, il direttore generale dell’Unione Petrolifera, ha detto la sua. “Se il consumatore è attento può risparmiare già oggi tra i 5 e i 7 centesimi, perché il ventaglio dei prezzi è molto ampio. Per ridurre i costi bisogna mettere mano a un discorso strutturale. Non è vero che c’è speculazione, l’ordine di grandezza dei profitti delle compagnie su un litro di benzina è di 1-2 centesimi, e lo spazio di manovra per farsi concorrenza tra aziende è il 10% del prezzo finale, perché le altre voci sono fisse.  Piuttosto, il sistema petrolifero nel 2009 ha perso abbondantemente oltre un miliardo di euro”.