Autostrade per l’Italia, campagna di richiamo per 65.000 Telepass difettosi

Solitamente siamo abituati a parlare di campagne di richiamo che coinvolgono le autovetture, questa volta parliamo dei Telepass. Infatti da qualche giorno, è uscita la notizia che ci sarebbero alcuni dispositivi difettosi: il problema riguardal a batteria al litio inserita nel telepass. Questa batteria potrebbe perdere liquido, smettere di funzionare e nei casi più pericolosi potrebbe anche esplodere. Una situazione che coinvolge alcuni utenti, circa 65.000, che possiedono un Telepass di circa sette anni fa. “I Telepass difettosi vanno sostituiti con urgenza. In ogni caso il rispetto del limite di velocità imposto nelle piste Telepass (30 km/h) e della segnaletica semaforica fa si che il cliente non corra alcun pericolo: davanti al semaforo rosso l’utente deve comunque fermarsi in pista e può farlo con margini di sicurezza” spiegano da Autostrade per l’Italia. Il problema riguarda meno dell’1% dei dispositivi in circolazione, che sono più di otto milioni, ma è comunque un problema da non sottovalutare: per questo motivo Autostrade per l’Italia ha fatto partire questa campagna di richiamo. Saranno avvisati tutti i possessori dei Telepass che potrebbero essere non funzionanti e potenzialmente pericolosi: i proprietari saranno avvisati tramite raccomandata andata/ritorno, sms, email ed inoltre c’è già un avviso inserito sul sito ufficiale della società. Basterà recarsi in uno dei 118 Punti Blu per la sostituzione gratuita.