Auto elettriche, obbligo di installare le colonnine di ricarica per alcuni edifici

Il Governo ha approvato lo scorso mese, il 3 agosto per la precisione, un decreto con una norma molto importante per il mondo dell’auto, in particolare per le auto elettriche. Infatti per rilasciare il permesso di costruzione per edifici non residenziali, bisognerà inserire nel progetto anche lo spazio per colonnine di ricarica per auto elettriche. Possiamo dire che è una svolta importante per il mondo dell’ibrido: chi vorrà costruire immobili con superficie superiore a 500 metri quadrati, dovrà inserire obbligatoriamente le colonnine di ricarica. La norma però è poco chiara sulla quantità di colonnine da installare. Infatti si legge “l’installazione di infrastrutture elettriche per la ricarica dei veicoli idonee a permettere la connessione di una vettura da ciascuno spazio a parcheggio coperto o scoperto e da ciascun box per auto”. Ora non è chiaro se ogni posto auto che verrà inserito nel progetto dovrà essere dotato di colonnina per la ricarica, oppure se verrà installato un numero di colonnine che possa essere comunque a sufficienza per le vetture che appartengono a quell’edificio. La nota curiosa, riguarda gli edifici non residenziali, ma pubblici: per la costruzione di nuovi palazzi pubblici, questo decreto non è valido. Dunque se verranno costruiti nuovi uffici pubblici, non ci sarà l’obbligo da parte dello Stato di inserire colonnine di ricarica per le auto elettriche.