Auto elettriche, in Germania arrivano le ricariche veloci in autostrada

La Germania è uno dei paesi più avanzati per quanto riguarda lo sviluppo delle auto elettriche e della rispettiva rete di ricarica. In Italia siamo ancora indietro, se non completamente fermi, su questo settore, i tedeschi addirittura procedono lo sviluppo e installano nuove stazioni di ricarica, anche in autostrada. Se installare delle colonnine di ricarica elettrica in città è un fattore normale, ancora non si era pensato a farlo in autostrada. La prima stazione di ricarica “veloce” elettrica in autostrada è stata da poco installata sulla A8, nella regione della Baviera, all’uscita di Irschenberg: un particolare distributore, che permette a chi possiede una vettura elettrica di effettuare una ricarica ad alta potenza, dunque veloce. E’ possibile fare il pieno di energia in 20-30 minuti, contro le sei ore che servono per una ricarica ad una presa standard. Klaus Dieter-Maubach, responsabile della divisione tecnologia e ricerca della E.On, promette di dimezzare ancora questo tempo, già abbastanza contenuto. “Abbiamo intenzione di sviluppare sistemi di ricarica ancora più rapidi, così da renderli paragonabili a quelli dei normali erogatori di benzina” spiega. Si tratta di energia davvero pulita: infatti l’elettricità arriva da centrali idroelettriche della E.On, inoltre il costo di un pieno è davvero basso, solo cinque euro. In Germania la cultura delle vetture elettriche ha preso piede, grazie all’impegno dei più grandi costruttori di automobili tedeschi. In tal senso il Salone di Francoforte (a settembre) vedrà la presentazione di numerose vetture elettriche.

Pietro Gugliotta