Assicurazione, da ottobre arriva stop al tagliando cartaceo

assicurazione-motoPer combattere la contraffazione dei tagliandi assicurativi, il Governo è sceso in campo con una decisione molto interessante. Se ne parla ormai da alcuni mesi, ma dopo l’estate la nuova norma entrerà in vigore: stiamo parlando dell’addio al tagliando cartaceo dell’assicurazione. Non sarà più obbligatorio esporre il tagliando che attesta il pagamento della polizza assicurativa RC auto: questo perchè le forze dell’ordine saranno dotate di un database all’interno del quale sono registrate tutte le targhe delle vetture italiane che possiedono un’assicurazione RC auto. Dunque non sarà più necessario esporre il tagliando, ma sarà proprio la nostra targa ad essere controllata: le forze dell’ordine controlleranno che la nostra targa sia abbinata ad un’assicurazione regolare. Le compagnie assicurative dovranno aggiornare dunque con grande frequenza le schede anagrafiche dei loro utenti all’interno di questo database. Un metodo molto interessante che dovrebbe contribuire ad evitare le truffe assicurative: sono sempre di più gli automobilisti che, sprovvisti di una regolare assicurazione, acquistano tagliandi contraffatti, simili agli originali, ma ovviamente non regolari. Inizialmente si era pensato ad inserire un microchip elettronico all’interno dei tagliandi, ma la pratica sarebbe stata troppo costosa, per questo l’idea del database elettronico è stata la prescelta. Dal mese di ottobre dunque non dovrebbe più esserci l’obbligo di esporre il tagliando assicurativo.