Alfa Romeo Giulia, le prime indiscrezioni sulla nuova berlina

L’uscita dalla produzione dell’Alfa 159, ha lasciato un vuoto nel segmento delle berline, segmento storico per l’Alfa Romeo. Per rientrare in grande stile in questa fetta di mercato, la casa automobilistica italiana lancerà la nuova Alfa Romeo Giulia. Si tratta della prima vettura prodotta dall’azienda italiana negli Stati Uniti: non è stata ancora scelta la fabbrica, ma ciò che è certo che la Giulietta nascerà in America. La vettura prenderà vita dalla piattaforma C-Wide, derivata dalla Giulietta, stessa piattaforma dalla quale nascono la Fiat Viaggio e la Dodge Dart. Una piattaforma che verrà modificata nelle dimensioni, per offrire una Giulia leggera ed agile, in modo da avere una ottima guidabilità e soprattuto consumi contenuti. L’Alfa Romeo Giulia sarà realizzata con trazione anteriore, ma alcuni modelli offriranno la trazione integrale, sicuramente quelli più potenti: l’aspetto della trazione integrale è fondamentale per un buon livello di vendite in paesi più “freddi”, come il Nord America. Sui motori ci sono solo indiscrezioni: saranno sviluppati insieme alla Maserati. Dovrebbe esserci un motore benzina 1750 a quattro cilindri turbo a iniezione diretta, con tre declinazioni (200 CV, 250 CV e 300 CV), mentre dagli Stati Uniti arriverà il motore Chrysler V6 Pentastar, con sistema MultiAir; chiuderà la vasta gamma dei motori la linea Multijet, composta da due quattro cilindri, uno da 1.6 litri ed un 2.0 litri.