Design, addio a Sergio Pininfarina

E’ morto ieri notte a Torino, Sergio Pininfarina, eccellente designer che ha portato il marchio Pininfarina ai più alti livelli mondiali. Definito da molti lo stilista dell’auto, Pininfarina è morto ad 85 anni, dopo una lunga malattia. Figlio di “Pinin”, Sergio prese le redini dell’azienda di design torinese nel 1960: dapprima fu il direttore generale, scalò ben presto posizioni arrivando a trasformare la sua azienda in una struttura industriale, con grandi collaborazioni con aziende automobilistiche. Lasciò l’azienda nel 2006, dopo essere diventato anche presidente onorario, cedendo il timone del comando ai figli Paolo ed Andrea, quest’ultimo morto nel 2008 a seguito di un incidente stradale. Il vero e proprio boom della Pininfarina arrivò negli anni Settanta: l’azienda legò il proprio marchio alla Ferrari. Un binomio che nel tempo ha visto la nascita di tantissime splendide vetture, dalla 365 Daytona del 1968, alla nuovissima F12berlinetta. Tutte le Ferrari vengono disegnate da Pininfarina, o comunque si avvalgono della sua collaborazione. Non solo Ferrari: Pininfarina ha dato vita a vetture più “popolari”, come per esempio la Thema SW, la Lancia Flaminia, la Flavia Coupè, oppure ancora l’Alfa Romeo Spider “Duetto”, l’Alfa Romeo 164 e GTV, oltre alla creazione di diversi esemplari di Peugeot. Non solo design: Pininfarina fu anche parlamentare europeo, presidente della Confindustria dal 1988 al 1992, fu anche senatore a vita, oltre che membro del cda Ferrari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.