Carburanti, weekend di Pasqua: ritornano gli aumenti

benzinaNegli ultimi mesi, il prezzo dei carburanti si era stabilizzato. Una notizia positiva per gli automobilisti, abituati sempre di più a ricevere cattive notizie dagli impianti di rifornimento, con continui aumenti per benzina e diesel. Ma la luna di miele sembra essere finita: tornano infatti gli aumenti al prezzo dei carburanti. E puntualmente, l’aumento arriva in concomitanza con le feste, in questo caso quelle di Pasqua. Tutto ciò non appare una casualità: l’ennesimo rialzo infatti giunge poco prima di un lungo ponte Pasquale, che potrebbe abbracciare anche la festività del 25 Aprile. “All’approssimarsi delle festività, assistiamo impotenti a questi rialzi ingiustificati che ricadono sulle tasche dei consumatori” si legge in una nota Adiconsum. Per chi non avesse fatto rifornimento di carburante nelle scorse ore dunque, è in arrivo una brutta notizia: i rincari infatti sono in media di +0.5 cent al litro per il diesel, mentre il costo della benzina è salito di circa 1 cent al litro. “Per ritrovare una media della benzina così alta bisogna risalire allo scorso 20 settembre, mentre per il diesel siamo al livello più alto dal 13 gennaio. La quotazione della benzina è salita a 568 euro per mille litri (+1), quella del diesel a 579 euro per mille litri (+3)” denunciano da Staffetta Quotidiana. Le consuete gite di Pasquetta e del 25 aprile dunque saranno più care a causa di questi aumenti, denunciati anche dalle associazioni dei consumatori, che giudicano inspiegabile questo aumento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.